Assemblea ed Amministratore,  Responsabilità penale dell'amministratore e reati collegati

Comunicazione dell’Amministratore ai condomini dello stato dei contenziosi condominiali. Integrazione del reato di diffamazione?

La massima: La comunicazione fatta dall’amministratore di Condominio al singolo condominio, non ha natura diffamatoria, essendo stata effettuata solo al fine di rendere noti i punti dell’ordine del giorno dell’assemblea condominiale.  Nel caso di specie, l’amministratore si è limitato ad indicare nella convocazione che si sarebbe discusso del compenso spettante allo studio legale che aveva curato la redazione della denuncia nei confronti dei due avvocati.

Secondo la Cassazione quindi, non vi è offensività nella comunicazione effettuata dall’amministratore che ha il dovere di informare i condomini in relazione allo stato dei contenziosi instaurati nel loro interesse e in danno agli avvocati. Alla luce di ciò la Cassazione annulla senza rinvio la sentenza impugnata per insussistenza del fatto.

Avv. Alessia Smaldino

Cass. pen., sez. V, sent. 15 novembre 2019 (10 aprile 2020), n. 11916

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi